Robot @Verdeto

Quarta Vacanza Scientifica Residenziale

Da domenica 30 giugno a venerdi 5 luglio all’Antica Pieve di Verdeto di Agazzano (PC)

Foto della Quarta Edizione

Questa quarta edizione della Vacanza Scientifica organizzata a Verdeto di Agazzano ci porterà a giocare e a riflettere sull’attenzione e la concentrazione.

Poster 4 vacanza scientifica Robot@Verdeto

Divertimento, giochi e robot, merende e scienza, passeggiate e chiacchierate sono gli ingredienti della terza “vacanza scientifica” alla Antica Pieve di Verdeto di Agazzano (PC) – Strada Lanfranco 1

Porta tanta curiosità, la tua fantasia e a voglia di stare insieme. Cercheremo di mostrarti che la scienza e la tecnologia possiamo usarle per creare il futuro che ci piace e per capire qualcosa di più su di noi e del mondo.

Quest’anno ci dedicheremo ad una tematica della massima importanza ed attualità: l’attenzione e la concentrazione, dei veri superpoteri del nostro cervello!

Spesso in un incredibile oceano di informazioni in cui navighiamo il rischio di essere costantemente distratti è veramente alto. In un luogo speciale come l’Antica Pieve di Verdeto rifletteremo sull’attenzione e sulla concentrazione. Mostreremo i trucchi utilizzati dai maestri della persuasione che utilizzano le ultime tecnologie per tenerci attaccati a quanto a loro rende maggiormente e per farci spendere il nostro denaro.

Incontreremo scienziati anche stranieri e adulti che ci daranno il loro punto di vista sul tema e ci saranno, come sempre numerose sorprese.

Useremo anche i robot Thymio. Alla mattina ci occuperemo di scienza e giocheremo. Proveremo nuove attività creative, parteciperai ad un escape game nelle stanze segrete della Antica Pieve di Verdeto. Parleremo e discuteremo. Giochi antichi e moderni, sfide basate sulla scienza e gite in compagnia e chiacchierate con scienziati pronti a farci conoscere il loro mondo.

E come per le scorse edizioni ricorda sempre: si impara sbagliando e ragionando! In questo campo estivo residenziale con i robot, da domenica sera a venerdì sera, sei libero di sbagliare!  Se funziona la prima volta allora vuol dire che stai soltanto seguendo le istruzioni.  La scienza ha la possibilità non solo di stupire ma anche di trasformare il modo in cui le persone pensano il mondo e pensano se stesse. E questo è particolarmente vero per i bambini ed i ragazzi.

Molti ragazzi e ragazze pensano che la scienza sia difficile. Ma non lo è affatto. La scienza è come un gioco ma al contrario che in un gioco dove conta far la cosa giusta per vincere nella scienza e’ importante sbagliare. Fare errori è l’unico modo per comprendere, per imparare. Formulare delle ipotesi, vederle fallire; porre domande e verificare le possibili risposte alla ricerca della verità. Questa è la scienza.

E questo è il senso del tipo di vacanza scientifica che proponiamo a Verdeto.

La scienza è un modo di essere che richiede di vedere il mondo in modo diverso.  Ci si accorge dell’incertezza. Si diventa aperti alle possibilità infinite che ci circondano e si inizia ad entrare in empatia con il Creato e con le Persone che ci stanno intorno.  L’approccio scientifico è simile al gioco.

E giocheremo molto. Anche con la scienza! Il gioco consente alle persone di scoprire e di creare relazioni e di aggiungere delle regole che danno vita al gioco stesso. Incoraggiamo alla scoperta, alla curiosità, all’incertezza. Vogliamo insegnare ad abbracciare la consapevolezza dei propri limiti, che le cose possono andare storte o in modo diverso da come ci si aspettava e che questo è il modo per imparare. Vogliamo imparare ad osservare e a vedere.  Vogliamo provare a far le cose in modo diverso. Ad esser contenti se riusciamo a far qualcosa che non pensavamo si potesse fare.

Usiamo dei robot perché sono uno strumento fisico, soggetto come noi a tutte le leggi della fisica e della complessità del mondo reale. E’ il miglior modo per approcciare il pensiero computazionale e l’informatica introducendo quel senso di incertezza dato dalla enorme complessità della realtà che ci circonda.

Vogliamo stimolare la creatività e la scoperta e lo faremo attraverso dei piccoli robot che impareremo a programmare e a far muovere per esprimere quello che vogliamo.

In piccoli gruppi di ragazzi impareremo a stare assieme a formulare domande, a progettare esperimenti e a vederne i risultati.

Usiamo questi robot educativi Thymio, frutto della migliore ricerca universitaria Svizzera (Ecole Polytechnique di Losanna e Politecnico di Zurigo) in tema di robotica per portare in Italia le esperienze maturate da anni in Svizzera e Francia. Li abbiamo già usati le scorse estati così come a Borgonovo e a Piacenza per condurre una avventura didattica internazionale e per parlare di Sicurezza sul Web ai ragazzi delle medie.

A breve sarà disponibile il Programma della Vacanza. Torna a trovarci ed iscriviti. I posti sono limitati a 24.

Organizzata da

La Forma del Cuore Aps e dalla Parrocchia Santi Angeli Custodi di Borgotrebbia.

Educatori:

    • Ing. Paolo Rossetti  – Pres.  La Forma del Cuore A.p.s.
    • Dott.ssa Daniela Scotti – Educatrice Professionale
    • Don Pietro Cesena – Parroco Santi Angeli Custodi

ed il preziosissimo supporto del team di animatori/trici, cuoche, Amici Scienziati e Professionisti.


Maggiori informazioni sul robot educativo Thymio sono disponibili qui:  www.thymio.it

Foto della 3° edizione 2018 – Il Tempo

Foto della 2° edizione 2017 – MARTE

Foto della 1° edizione – La luce