Homo Rarus – Incontro tra padri: il raddoppio

Che emozioni! Che sabato!

E’ finita la “seconda puntata” di Homo Rarus, l’incontro tra padri che ha visto insieme padri disposti a mettersi in gioco per la seconda volta. Una giornata per parlare del “mestiere di padre” con cui ci cimentiamo, spesso indegnamente, ogni giorno.

Quest’anno eravamo in ventidue. Incredibile. Il doppio della prima edizione. Nulla di scontato e tantissime aspettative e domande su cui confrontarci.

Homo Rarus

22 giugno 2013

Padri diversi, con problemi simili.  Tutti con tanta voglia di ascoltare, di confrontarsi, di imparare e di parlare. Insieme tra uomini, da uomini. Di fronte ad un mondo che corre ci siamo presi del tempo per noi. Per riflettere. Ascoltarci. Pensare e parlare.

 

Ci siamo trovati a Verdeto di Agazzano, in uno splendido sabato mattina. La pianura padana davanti a noi, molte facce da ritrovare ed altrettante da conoscere. Età diverse. Ma tutti in cammino. Don Pietro e Maurizio Bosio hanno aperto la giornata con un paio di riflessioni, dalla Bibbia a Guareschi. Ma poi ogni padre ha tirato fuori quanto aveva nel cuore ed abbiamo identificato 4 tematiche di cui parlare, su cui confrontarci.

L’ora di pranzo è arrivata in fretta, e che pranzo! Come al solito la cuoca preferita di Don Pietro ha dimostrato tutta la sua arte ed il suo amore ed il vino di Carlo Maserati ha fatto il resto. E anche il pomeriggio è volato in men che non si dica.

Qualcuno ha persino chiesto perché dobbiamo aspettare un anno ancora per rivederci e continuare a parlare.

Beh non è semplice trovare un giorno per noi una volta l’anno, ed è straordinario il vedere che da un anno con l’altro siamo raddoppiati di numero.

Cercheremo di vedere se saremo in grado di organizzare una sessione autunnale o invernale, ma ad ogni modo cercheremo di ritrovarci tra un anno per vedere come saremo cresciuti con i nostri figli e le nostre mogli.

Verdeto 22 giugno 2013

Verdeto 22 giugno 2013